Cinevisioni/Tre Uomini E Una Pecora

Immagine

David e Mia, lui inglese e lei australiana, si incontrano in vacanza su un’isola caraibica. Trai i due scatta subito un tale colpo di fulmine che progettano le nozze a breve. Quando torna in Inghilterra, David comunica la lieta notizia ai suoi tre amici del cuore Tom, Graham e Luke, e li porta con lui all’imminente matrimonio in Australia. Dove scopre che la sua fidanzata è figlia di un ricco senatore che ha preparato una cerimonia in grande stile. Ma gli imprevisti sono dietro l’angolo.

Il regista Stephen Elliott si era messo in luce negli anni ’90 con la particolare road comedy Priscilla, la regina del deserto incentrato sull’universo drag queen. Poi era tornato alla ribalta 4 anni fa per la commedia elegante Un matrimonio all’inglese, tratto da una piéce teatrale, che vantava un cast notevole. Qui Elliott continua a trattare di matrimonio, ma lo fa in toni farseschi, da demential movie adolescenziale. Seguendo un recente filone british che vede sempre più scimmiottare i vari American Pie o Maial College dei cugini americani. L’umorismo di Tre uomini e una pecora non ha nulla a che vedere con le gag divertenti di Funeral Party, citato nella locandina italiana. La volgarità è spesso fuori luogo, con gag trite e ritrite che difficilmente possono divertire un pubblico maggiorenne. Anche il ritmo è spesso zoppicante. Alla fine l’unica cosa degna di nota è la splendida performance della 63enne Olivia Newton-John, che ne dimostra almeno 15 di meno. Ma non basta a salvare un film da cassetta da buttare nel mucchio di quelli rapidamente dimenticabili.

Voto 3/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...