Cinevisioni/Come L’Acqua Per Gli Elefanti

Stati Uniti, 1931. Il giovane Jacob Jankowski (Robert Pattinson), figlio di immigrati polacchi, studente di medicina veterinaria, è costretto ad interrompere gli studi a causa della morte dei genitori. Vagabondando senza meta si imbatte nella compagnia circense dei fratelli Benzini. Entra presto nelle simpatie del manager August Rosenbluth (Christoph Waltz), che però si rivela un uomo irascibile, violento e spietato. E le cose si complicano quando si innamora della di lui moglie, la bella Marlena (reese Witherspoon).

Melò ambientato nell’America della Grande Depressione, Come L’Acqua Per Gli Elefanti alla fine non si rivela brutto come avevo temuto. Merito soprattutto della solita grande interpretazione di Christoph Waltz. La storia tutto sommato è guardabile e scorre via liscia per quasi tutto il tempo, sbracando alla grande negli ultimi 10 minuti con un finale degno di un romanzetto Harmony di quart’ordine. Il limite della pellicola è che non osa più di tanto. Peccato non aver dato maggior spazio ai numeri circensi. E soprattutto alla cattiveria del perfido manager, che si ferma sempre un po’ in anticipo. Anche la miseria e la povertà di quegli anni è rappresentata sì, ma solo fino ad un certo punto.

Voto 6/10

Annunci

2 thoughts on “Cinevisioni/Come L’Acqua Per Gli Elefanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...