Cinevisioni/Habemus Papam

Appena eletto in conclave, il nuovo Papa viene colto dalla paura delle responsabilità poco prima di affacciarsi al balcone per la presentazione ai fedeli, e la cerimonia viene sospesa. Per tentare di tranquillizzarlo viene chiamato lo psicologo Brezzi. La situazione però non migliora, tutti i cardinali e lo psicologo vengono tenuti chiusi in Vaticano, ma il Papa in incognito riesce a darsi alla fuga per le vie di Roma.

Moretti torna dietro la cinepresa 5 anni dopo il suo chiacchieratissimo e tuttora attuale Caimano. Sceglie un soggetto rischioso e ad alto pericolo di scomuniche. Ma alla fine questo Habemus Papam si rivela distante anni luce da qualsiasi tono polemico nei confronti delle gerarchie ecclesiastiche e degli scandali che hanno investito la Chiesa in questi ultimi anni. Il film alterna momenti di dramma esistenziale con scene da commedia leggera. In queste ultime è Moretti il protagonista. Dispensa battute sempre acute, si concede momenti di estremo narcisismo (“me lo dicono tutti che sono il più bravo“), si improvvisa animatore trasformando il Vaticano in un enorme villaggio turistico dove si organizzano tornei di scopa o di pallavolo tra cardinali. La parte drammatica è tutta sulle spalle di un ottimo Michel Piccolì, che con la sua presenza fisica riesce a rendere bene l’idea di un uomo fragile alle prese con il peso delle responsabilità e i rimpianti di una vita diversa che avrebbe desiderato per sé e che non si è realizzata. Margherita Buy invece è un po’ sprecata in un piccolo ruolo che la vede recitare in un paio di scene di ordinaria amministrazione.  L’alternanza tra dramma e commedia non è sempre riuscitissima e in alcuni momenti il ritmo del film ne risente.

Voto 7/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...