Nessuno si salva da solo

Delia e Gaetano, ex coniugi in separazione vanno a cena insieme al ristorante per definire le questioni sulle visite ai figli. Durante il pasto i due, oltre a rinfacciarsi vecchi e nuovi rancori, ripercorrono con la mente le tappe della loro vita insieme.

Difficile salvare questo romanzo. Nonostante la brevità (meno di 200 pagine, nemmeno tanto fitte) la lettura risulta pesante. Non per la complessità del linguaggio che, anzi, è piuttosto urbano, ma per la noiosità del tema. Psicanalisi spicciola di coppia. Aforismi e luoghi comuni che ormai si ritrovano in qualunque buon salottino televisivo dove gli psicologi abbondano più dei pittori nella Firenze rinascimentale.

Che barba, che noia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...